Problemi con i dischi in raid su windows – SOLUZIONE

Oggi ho fatto qualche test si un paio di server.
Avevo un server da formattare e ho deciso di fare qualche controllo sul
funzionamento del
mirror hardware e software su windows.

Parto dal raid hardware.
La macchina monta 2 dischi SATA con relativo controller (adaptec) che
supporta il mirror.
Imposto il mirror
Installo Windows
Levo uno dei 2 dischi, lo metto su un pc, converto il disco in
"Dinamico" come richiesto dal SO
Il pc con WIN non vede nemmeno la partizione.

Lo rimonto sul server, il controller definisce il raid DEGRADED ma il
sistema parte e funziona regolarmente.
Entro nel bios del controller, ACCETTO la modifica alla configurazione
che ha rilevato (altrimenti non mi fa fare niente)
Mi accorgo che il controller rileva che il secondo disco appartiene ad
un altro array (LEGACY).
Cancello questo array.
Il controller a questo punto riconosce subito il disco come quello
mancante nell'array valido,
lo inserisce in automatico nel giusto array e inizia il rebuild….

Ho poi formattato tutto, disattivato il raid hardware installato win su
uno dei 2 dischi e poi attivato il raid sofware (mirror).
– Aggiorno i dischi da base a dinamici (cliccare col dx sul riquadro sx)
– Cliccare con il dx sul disco di origine e scegli aggiungi mirror

Levo uno dei 2 dischi, lo metto su un pc, converto il disco in
"Dinamico" come richiesto dal SO
Faccio "importa dischi esterni"
mi importa il raid (con 2 dischi e 1 mancante)
clicco su quello mancante e scelgo ELIMINA raid
Sul disco inserito -> "riattiva volume specifico"
Sul disco inserito -> "cambia lettera" -> Assegna nuova lettera

Il PC VEDE IL DISCO ED ACCEDE AI DATI!!!!

Rimetto il disco sul server,
importo i dischi esterni,
elimino il volume del secondo disco (quello tolto e rimesso)
Ricreo il raid.

Morale???
Forse è meglio usare un raid software, almeno se mi si rompe la scheda
madre o il controller posso comunque recuperare i dati.

Ricreare il tasto “Mostra Desktop” sulla barra di avvio veloce o Quick Launch

Può capitare di cancellare inavvertitamente l’icona, presente sulla barra di avvio veloce, che ci permette di sgomberare il desktop da eventuali finestre di programma aperte. Per ripristinarla, seguite i seguenti passaggi:

Create sul desktop un nuovo file txt, apritelo e scrivete al suo interno quanto segue:

[Shell]
Command=2
IconFile=explorer.exe,3
[Taskbar]
Command=ToggleDesktop

Salvare, uscire e rinominare il file in Mostra Desktop.scf. Ora trascinatelo sulla barra di avvio veloce.

Installare Matlab su fedora 7 con compiz fusion

Intanto grazie a tutti coloro che hanno scritto le loro esperienze:
http://www.mathworks.com/matlabcentral/newsreader/view_thread/146723
http://www.fioreltech.net/linux/matlab_install.php
http://www.fioreltech.net/linux/matlab_R2007.php

Dopo aver installato una serie di pacchetti
yum install libXpm-devel mesa-libGL-devel mesa-libGLU-devel libXp-devel

e aver installato Matlab (ricordate di stoppare il SELinux con setenforce 0)
e aver lanciato /usr/local/matlab/install_matlab al termine dell’installazione

ho incontrato vari problemi:
#######################################################
Matlab mi dava un Warning: Could not access OpenGL library
per risolvere:
cd /usr/local/matlab/sys/os/glnx86
mv libgcc_s.so.1 libgcc_s.so.1_ORIG
ln -sf /lib/libgcc_s.so.1 ./
#########################################################
Anche simulink ci si è messo di impegno per far casini:
Can’t load ‘/usr/local/matlab/bin/glnx86/libmwsimulink.so’: libXft.so.1: cannot open shared object file: No such file or directory undefined symbol: FcPatternInsertElt
SOLUZIONE:
updatedb && locate libXft.so
/usr/lib/libXft.so
/usr/lib/libXft.so.1.1
/usr/lib/libXft.so.2
/usr/lib/libXft.so.2.1.2
ln -s /usr/lib/libXft.so.2 /usr/lib/libXft.so.1
##############################################################
e ancora simulink:
Can’t load ‘/usr/local/matlab/bin/glnx86/libmwsimulink.so’: /usr/local/matlab/bin/glnx86/libqt-mt.so.3: undefined symbol: XftFreeTypeOpen
yum install qt
mv /usr/local/matlab7/bin/glnx86/libqt-mt.so.3.1.2 /usr/local/matlab7/bin/glnx86/libqt-mt.so.3.1.2_ORIG
cd
/usr/local/matlab7/bin/glnx86
ln -s /usr/lib/qt-3.3/lib/libqt-mt.so.3.3.8 libqt-mt.so.3.1.2
################################################################
Inoltre ho aggiunto la seguente riga al file:
/usr/local/bin/matlab
altrimenti matlab moriva improvvisamente
export MATLAB_JAVA=/usr/java/default/

ovviamente dopo aver installato la jre 1.6.03
################################################################

Adesso funziona TUTTO!!!!

Raid1 software su WIN 2000/2003 SERVER

1.) Aggiorno i dischi da base a dinamici (cliccare col dx sul riquadro sx)
2.) Il secondo disco (quello vuoto) deve essere NON ALLOCATO
3.) Cliccare con il dx sul disco di origine (quello con i dati e il sistema) e scegli aggiungi mirror

Fatto!!!

Ricompilare il kernel 2.4.x – passi necessari

Ricompilazione del Kernel 2.4.x – Passi necessari.

Innanzi tutto scaricare e installare le librerie ncurses per usare il
menuconfig

Make mrproper

Make menuconfig o make xconfig o make config

Make clean

Make dep

Make clean

Make bzImage

Make modules

Make modules_install

Copiare /usr/src/linux/arch/i386/boot/bzImage in /boot/vmlinux-new
Copiare /usr/src/linux/System.map in /boot/

Modifica /etc/lilo.conf

Lancia lilo -t -v (test)
Lancia lilo -v (per installare lilo

IN BREVE:

Make mrproper
Make menuconfig o make xconfig o make config
Make clean
Make dep && Make bzImage
Make modules && Make modules_install

Ecc..

Compilare mplayer dai sorgenti

./configure –prefix=/usr/local/mplayer –enable-gui –enable-smb
–enable-dvdnav –with-xanimlibdir=/usr/lib/codecs/xanimdlls/
–with-win32libdir=/usr/lib/codecs/win32codecs/
–with-reallibdir=/usr/lib/codecs/reallibdir/
–with-codecsdir=/usr/lib/codecs/binary/
–with-xvidcore=/usr/local/lib/libxvidcore.a

Problemi di compilazione su slack

a volte ho avuto qualche problema di compilazione di codici sorgenti su
slack.
Mi è capitato, per es, con Bluefish+Glib2+Gtk2
Il tutto si risolve come segue:

env PKG_CONFIG_PATH=/usr/local/lib/pkgconfig
LD_LIBRARY_PATH=/usr/local/lib \
./configure

Fedora 7 – Disabilitare il touchpad synaptics su KDE

Occorre modificare il proprio xorg.conf.
Allego di seguito il mio:

###################### xorg.conf #############################################################àà

# Xorg configuration created by system-config-display

Section "ServerLayout"
Identifier "single head configuration"
Screen 0 "Screen0" 0 0
InputDevice "Keyboard0" "CoreKeyboard"
InputDevice "Mouse" "CorePointer"
InputDevice "Synaptics" "CorePointer"
EndSection

Section "InputDevice"
Identifier "Keyboard0"
Driver "kbd"
Option "XkbModel" "pc105"
Option "XkbLayout" "it"
EndSection

## Mouse by maox
Section "InputDevice"
Identifier "Mouse"
Driver "mouse"
Option "CorePointer"
Option "Device" "/dev/input/mice"
Option "Protocol" "ExplorerPS/2"
Option "ZAxisMapping" "4 5"
Option "Emulate3Buttons" "true"
Option "SHMConfig" "true"
EndSection

Section "InputDevice"
Identifier "Synaptics"
Driver "synaptics"
#Option "Device" "/dev/input/mice"
Option "Device" "/dev/psaux"
Option "Protocol" "auto-dev"
Option "Emulate3Buttons" "yes"

Option "SendCoreEvents" "true"
#Option "Device" "/dev/psaux"
#Option "Protocol" "auto-dev"
#Option "HorizScrollDelta" "0"
#Per abilitare gsynaptics
Option "SHMConfig" "true"

EndSection

Section "Monitor"
Identifier "Monitor0"
ModelName "LCD Panel 1400×1050"
HorizSync 31.5 – 90.0
VertRefresh 59.0 – 75.0
Option "dpms"
Option "ForceBIOS" "1024×768=1400×1050"
EndSection

Section "Device"
Identifier "Videocard0"
Driver "intel"
#Option "ForceBIOS" "1024×768=1400×1050"
#BusID "PCI:0:2:0"
EndSection

Section "Screen"
Identifier "Screen0"
Device "Videocard0"
Monitor "Monitor0"
DefaultDepth 24
# DefaultDepth 16
SubSection "Display"
Viewport 0 0
# Depth 16
Depth 24
Modes "1400×1050" "1024×768" "800×600" "640×480"
# Modes "1400×1050"
EndSubSection
EndSection

#########################################################################################

Occorre prestare attenzione alla sezione ServerLayout
InputDevice "Mouse" "CorePointer"
InputDevice "Synaptics" "CorePointer"

e alle relative due sezioni di inputdevice
in particolare occorre aggiungere la direttiva
Option "SHMCONFIG" "on"

Poi installa il pacchetto ksynaptics e tutte le dipendenze.
Il comando è
"sudo yum install ksynaptics".

Poi nel menu di KDE "KDE Menu", nel Centro di Controllo, Nella sezione "Periferiche" trovi
Touch Pad

Se ti da errore riavvia X

Adesso tutto dovrebbe funzionare, nel centro di controllo di kde puoi trovare la sezione
touchpad dala quale attivare e disattivare il touchpad.
Inoltre compare nella barra delle applicazioni una icona per configurare e abilitare/disattivare il touchpad.
L'attivazione o la disabilitazione può essere ottenuta anche con la sequenza Ctrl-Alt-Q

Spero sia utile.
Fatemi sapere 🙂
Ciao
MaoX

Effettuare il downgrade di Vista conservando la licenza

Riporto la notizia che ho trovato su:
http://www.etechs.it/howto/HA/vista-downgrade-to-xp-serial.php
di Enrico Zogno e aggiungo… GRAZIE!!

Effettuare il downgrade di Vista conservando la licenza

Passare da Windows Vista a Windows XP mantenendo la licenza originale


Negli ultimi mesi Vista si è dimostrato essere un sistema operativo non adatto all’utenza da ufficio.
Purtroppo però i grandi Dealer tipo HP, Dell, Acer hanno tutti adottato il nuovo sistema operativo di casa Redmond senza possibilità per l’utente finale di scegliere.

Nel listino HP non esistono più dei modelli di NoteBook con un misero Window XP, sia esso Home o Professional.

Per la maggior parte delle aziende italiane questo è un problema, di fatto dare in mano ad un agente un portatile con Windows Vista installato è un problema.

Un mio cliente ha l’esigenza di effettuare il downgrade del sistema operativo mantenendo lo stesso la legalità della licenza, si tratta infatti di installare un Windows XP su una macchina equipaggiata con Vista.

Una volta acquistato il portatile, un bellissimo e solidissimo HP NX7400 superaccessoriato, ho chiamato il fornitore per farmi dare possibili spiegazioni.

Il problema pare essere il call center della MicroSoft che istruisce i propri operatori a cerca di far desistere l’utente finale al downgrade.
Il numero da chiamare è questo:

800 531 042

Questo numero è lo stesso che si usa per attivare le licenze di Windows Terminal Service.

La signorina, molto gentile, che ha risposto non ha opposto molta resistenza segno che non è sicuramente la prima volta che le capita una richiesta del genere.

Ha proposto semplicemente di installare XP con una qualsiasi licenza (LAP, Licenza Auto Prodotta) anche se già utilizzata su altro pc ed al momento dell’attivazione, con conseguente messaggio d’errore, chiamare di nuovo e comunicare il codice licenza di Vista così che loro scaricano la licenza di Vista per poi consegnarti una licenza originale e personale di Windows XP.

Attenzione! aereare prima di soggiornarvi, l’installazione di XP non è stata semplice, infatti HP non ha messo on line sul suo sito alcuni dei driver atti al corretto funzionamento con sistema oprativo XP.
Questo ha creato non pochi problemi.

Enrico Zogno