Ripristino restore di un server con BackupPc

Installazione di una Distro linux “simile” a quella da ripristinare
Nelle mie prove ho installato, sulla macchina su cui eseguire il ripristino, la stessa ver. di distribuaione linux della macchina da ripristinare e tutto è andato a buon fine
Ho notato che la presenza del kudzu (riconoscimento hardware) è molto utile.
Conviene, quindi, in questa fase, installare kudzu e farlo partire al boot

Copia di alcuni file originali
I seguenti file/cartelle sono necessari per il primo boot successivo al ripristino e quindi ne salvo una copia

cp -r /boot /boot.ORIG
cp /etc/grub.conf /etc/grub.conf.ORIG
cp /etc /fstab /etc /fstab.ORIG
cp /etc /mtab /etc /mtab.ORIG
cp /etc/modprobe.conf /etc/modprobe.conf.ORIG
Installare e configurare rsyncd
Sulle CentOS:
yum install rsync rsyncd xinetd
vim /etc/rsyncd.conf
##################################
[root]
comment = root area
path = /
read only = no
list = yes
uid = root
gid = root
hosts allow = 127.0.0.0/8 10.100.100.14/32 10.100.100.0/24
##################################

/etc/init.d/xinetd restart

controllare che la porta 873 sia in ascolto

Eseguo il ripristino da BackupPc
Configuro la macchina su cui devo eseguire il ripristino come se fosse una macchina da backuppare.
[Nel nostro backuppc esiste già una macchina che si chiama “test” configurata sull’ip 10.100.100.3 che serve per i ripristini ]
Mi collego sul profilo della macchina da ripristinare -> naviga nel backup -> seleziona tutto ripristina
Ripristino dei file sull’host -> Scegliere la macchina SU CUI ESEGUIRE IL RIPRISTINO (test)
Ripristino dei file sulla condivisione -> root
Ripristino dei file al di sotto della directory (relativa alla condivisione) -> /
Ed avvio il ripristino (che ci mette una vita!)

Operazioni Post-Ripristino
Finito il ripristino mi collego alla macchina appena restorata e ri-copio i file originali:

cp -r /boot /boot.RECOVERY
cp /etc/grub.conf /etc/grub.conf.RECOVERY
cp /etc /fstab /etc /fstab.RECOVERY
cp /etc /mtab /etc /mtab.RECOVERY
cp /etc/modprobe.conf /etc/modprobe.conf.RECOVERY

cp -r /boot.ORIG /boot
cp /etc/grub.conf.ORIG /etc/grub.conf
cp /etc/fstab.ORIG /etc/fstab
cp /etc/mtab.ORIG /etc/mtab
cp /etc/modprobe.conf.ORIG /etc/modprobe.conf

a questo punto re-installo il grub:

grub-install –-recheck /dev/sda

[Nota:
in realtà nella prova che ho fatto le operazioni appena descritte le ho fatte da una slax live con la seguente procedura:

loadkeys it
mount -o bind /dev /mnt/sda1/dev
mount -t proc none /mnt/sda1/proc
chroot /mnt/sda1 /bin/bash
grub-install /dev/sda

SE GRUB DA ERRORE
/dev/sda1 does not have any corresponding BIOS drive.

allora usa il seguente comando:
grub-install –recheck /dev/sda
]

Riavviare il server e configurarlo correttamente in rete